15 Mag

Ecco il Regolamento del Decreto incentivi per l’efficienza energetica

La pubblicazione della Legge 3 aprile 2014 n. 48 “RIFORMA DELLA LEGGE 7 MAGGIO 2008 N. 72 – PROMOZIONE ED INCENTIVAZIONE DELL’EFFICIENZA ENERGETICA DEGLI EDIFICI E DELL’IMPIEGO DI ENERGIE RINNOVABILI IN AMBITO CIVILE E INDUSTRIALE” ha dato nuovo impulso al percorso, già avviato nella Repubblica di San Marino, in materia di risparmio energetico, istituendo un sistema di incentivazione finalizzato agli interventi di efficientamento degli edifici.

La legge contiene numerosi elementi di novità, fra cui lo strumento della diagnosi energetica, introdotto per la prima volta a San Marino.

A fine giugno 2014 sono stati abilitati 38 nuovi Auditors Energetici (certificatori energetici competenti per la redazione della diagnosi energetica) a seguito di uno specifico corso di formazione attivato dal Dipartimento Territorio e Ambiente; la normativa attribuisce agli stessi un ruolo di rilievo nell’ambito delle procedure da seguire per l’ottenimento delle incentivazioni richieste, al fine di garantire, sia allo Stato che al cittadino, un efficace controllo sulla qualità degli interventi oggetto di incentivazione.

Con il Decreto Delegato n. 5 del 26 gennaio 2015 sono stati concretamente definiti gli incentivi erogati dallo Stato per interventi di riqualificazione energetica ed impiantistica su edifici esistenti e per l’installazione di impianti FER (fonti energetiche rinnovabili).

Si rende noto che, a completamento degli strumenti utili alla richiesta degli incentivi, dal 6 maggio 2015 sono reperibili on-line, sui siti www.autoritaenergia.sm e www.sportelloenergia.sm, i Regolamenti attuativi elaborati dall’Autorità di Regolazione per i Servizi Pubblici e l’Energia inerenti ai contributi a fondo perduto e alle detrazioni fiscali previsti dalla normativa.